The Mozetic Carlo's WEB site

Nel mondo c'è tanta gente che "dice" di saper fare cose straordinarie, ma sono in pochi quelli che le sanno fare realmente...

Come nasce un successo

Jul 222021

undefined

Cominciamo così: questa è una foto dell'Ing. Thomas Pesquest dall'ISS (la Stazione Spaziale Internazionale) mentre si congratula con i Coldplay per il loro ultimo singolo, un grandissimo successo musicale dal titolo "Higher Power". Ma oggi non parliamo dei Coldplay perché è ormai noto che il loro "rock alternativo" è gettonatissimo in ogni parte del mondo, parliamo invece di coreografie e di animazione.

Ecco, questo è quello che a volte accade quando un piccolo gruppo di ragazzi di grande talento, fortemente determinati, decidono di investire il loro tempo per rendere "magico" un... "capolavoro musicale" come quello dei Coldplay. Questo è ciò che è accaduto al gruppo Coreano di "Video Dance" degli Ambiguous Dance Company che è stato scelto per realizzare le coreografie ufficiali del video di "Higher Power". Il risultato è quello che potete vedere di seguito.

Una volta ottimizzata questa coreografia bisognava adattarla al video ufficiale voluto dai Coldplay, ma la loro idea della clip era basata su molte animazioni 3D che avevano bisogno di essere prima create e poi "renderizzate" e per questo è stato necessario il coinvolgimento di un altro gruppo di esperti di effetti video, Mathematic, e di un piccolo gruppo di talentuosi ragazzi, molto abili sulla grafica e l'animazione di cui parleremo in seguito, che hanno saputo infondere alla clip un'atmosfera "marziana", quasi surreale, ma anche molto molto efficace: la proiezione dei Coldplay nello spazio. Ecco questa è la clip ufficiale di Dave Meyers.

Ma non è finita qui: lo stesso gruppo di animazione grafica, la AMGI Studios, ha deciso di dimostrare la sua grande capacità di rendere possibile anche ciò che sembrava essere impossibile: cioè ha preso soltanto la coreografia degli Ambiguous Dance Company montata sul video originale e l'ha trasposta magicamente sopra un'altra clip musicale dello stesso brano, sempre dei Coldplay, ma realizzata in un contesto completamente diverso. Il software usato anche per tale trasposizione si chiama "Unreal Engine" al quale è stato aggiunto un effetto olografico in sede di montaggio che ne ha reso spettacolare il risultato. Stavolta la regia è di Paul Dugdale.

Ecco, questo è l'esempio di un progetto di grande successo. Prendi un gruppo di artisti rock di grande talento, che ha appena sfornato un brano MOLTO orecchiabile, quasi un tormentone... a questo gli aggiungi un gruppo di eccellenti ballerini e coreografi, un pugno di esperti in effetti video nonché un gruppo di giovani e talentuosi animatori grafici e il gioco è fatto! Un progetto così ben confezionato non può che avere un successo strepitoso...

 

Non c'è due senza tre

Jun 302021

undefined

E fu così che l'ex "avvocato del Popolo" fu scaricato per la terza volta, prima Salvini ha fatto fuori il "Conte 1", poi Renzi ha fatto fuori il "Conte 2" (grazie Matteo, e che Dio te ne renda merito), e adesso Grillo ha fatto fuori... Conte. Tre vaffa, pubblicamente, uno dietro l'altro insieme a un gran bel calcione nel sedere con tanto di "sputazzata" a seguire... Cos'altro volere di più dalla vita?

Al posto di Grillo avrei fatto esattamente la stessa cosa, un personaggio arrogante e presuntuoso come quello non si merita altro che un bel vaffa nonché l'eterno oblio; ma se la prima realtà ormai è stata già compiuta la seconda purtroppo non sarà così facile ottenerla. Questo perché il personaggio di cui sopra ha anche dei seri limiti di intendimento e quindi non si arrenderà così facilmente, lo farà solo quando andrà a sbattere violentemente contro il muro dell'indifferenza, quella stessa indifferenza popolare con cui è nata l'attuale Legislatura.

undefined

Ricordiamoci che Grillo e il buonanima Casaleggio hanno creato il M5S partendo da zero, o quantomeno dal desiderio popolare di promuovere un radicale cambiamento della Politica Italiana e probabilmente all'inizio c'erano quasi riusciti ad imbastire qualcosa, salvo poi rendersi conto che la Politica non è soltanto una mera illusione collettiva. In ogni caso entrambi ci hanno messo sia il sangue che l'anima in questo progetto, e lo stesso ha fatto Casaleggio Junior che faticosamente ha saputo portare avanti l'eredità del padre e del suo pensiero visionario congiuntamente a Grillo che, malgrado la sua veneranda età, continua ancora oggi a mostrare la sua autorità e la sua proverbiale tenacia... Da questo punto di vista è certamente un uomo da ammirare!

Ma la vera delusione è arrivata quando Grillo si è accorto (finalmente) che l'ex "avvocato del Popolo" gli stava per "sfilare" elegantemente il Movimento da sotto il sedere per poi prenderne definitivamente il comando e rinchiudere il co-fondatore in un piccolo sgabuzzino buio e polveroso con una porticina chiusa a chiave con su scritto "garante" (in corsivo minuscolo). Esattamente quello che aveva fatto Renzi qualche anno fa col PD, rottamando tutta la vecchia classe dirigente, D'Alema e Bersani compresi. Se Grillo avesse accettato di promuovere lo Statuto di Giuseppi sarebbe andata esattamente così, e invece lui ha preso lo Statuto, lo ha arrotolato, e glie lo ha infilato nel didietro senza tanti complimenti. Aaah, che soddisfazione!

undefined

Adesso però inevitabilmente c'è da aspettarsi una diaspora, perché una buona parte dei Parlamentari M5S che fino a ieri si erano schierati in favore di Giuseppi per allontanare l'incubo "Casaleggio", che gli svuotava il portafoglio per mantenere il Movimento nonché l'Associazione Rousseau (di sua esclusiva proprietà), hanno visto svanire improvvisamente l'unico baluardo che garantiva loro una certa indipendenza e incolumità, faticosamente conquistata negli ultimi anni a suon di ricorsi in Tribunale. Farebbe comodo a tutti trattenere per sé un intero stipendio da Parlamentare, ma d'altra parte se andassero appresso a Grillo molti di loro verrebbero presto defenestrati dai salotti del potere a causa del limite dei due mandati previsto dall'attuale Statuto...

Ecco, questi esimi personaggi pentastellati farebbero dunque carte false affinché Giuseppi creasse per loro un nuovo soggetto politico, un carro della salvezza a costo zero per poterci saltar sopra immediatamente, e senza troppi indugi, ma questo carro ancora non esiste e non si sa nemmeno se e quando esisterà. Eh sì perché per fare un nuovo soggetto politico serve tempo, serve entusiasmo, ma servono anche i soldi, tanti soldi da investire e tante tante nuove idee... Insomma, cose con cui Giuseppi non ha mai avuto un buon rapporto, lui preferisce fare solo quello che gli pare ma esclusivamente coi soldi degli altri. D'altra parte non mi stupirei se diventasse presto un nuovo militante nelle file del PD pur di garantirsi un seggio in Parlamento con tanto di stipendio e vitalizio assicurato, visto che anche quello è diventato ormai un "caotico partitino" con seri problemi di leadership.

Li saccenti e li minkioni...

Jun 122021

undefined

Avevo appena finito di scrivere la mia presentazione sulle nuove tecnologie a semiconduttore (GaN, cioè al nitruro di gallio), quando mi vedo arrivare la notizia dell'ennesimo pasticcio sulla campagna di vaccinazione: niente più Astrazeneca agli under-60... E io?!? Adesso che mi hanno fatto la prima dose di Astra Zecca che faccio?! La risposta è: niente più Astra Zecca!.. adesso per te, eterno sfigato e ipertassato cittadino italiano, è previsto solo il... "mischietto", cioè quella che in termine tecnico viene definita "la vaccinazione eterologa".

Me cocomeri, dico io... Ma come: dopo aver già detto che tutti i vaccini erano efficaci e sicuri per tutti e senza eccezioni (vedi i comunicati dell'EMA e dell'AIFA) avevate già limitato l'utilizzo del vaccino Astrazeneca destinandolo ai più anziani proprio per evitare inutili rischi... Poi di recente avete programmato gli "open-days" per la vaccinazione a tappeto per tutti i giovani con Astrazeneca (che genialata...), e infine oggi all'improvviso fate di nuovo "dietro front" e tornate a dire che è meglio usare i vaccini a vettore virale solo per gli ultrasessantenni, che fra l'altro sono stati già vaccinati quasi tutti e con altri tipi di vaccino... Ma che vi siete fumati?! Siete forse 'mbriachi de pippe, di crack o di che cosa?! Ma come vi è venuto in mente di cambiare di nuovo le direttive in corso d'opera?.. Questa campagna di vaccinazione ormai sta diventando una barzelletta! Virologi, giornalisti e opinionisti di dubbia fama che appaiono in TV solo per litigare e farsi la guerra fra loro mostrandosi sempre più ridicoli agli occhi della gente... Ma non vi vergognate almeno un pochino?! Carissimi "professoroni", pluri-decorati e pure prezzolati, avete o no il coraggio di guardarvi allo specchio dopo aver già sparato una vagonata di minkiate su tutti i media da almeno un anno a questa parte?!

undefined

Il Prof. Bassatti è stato l'unico che ha preso le dovute distanze dal Ministero della salute (che da oltre un anno e mezzo alterna fasi che vanno dal comico al ridicolo) per questa ennesima straputtanata del CTS che ha promosso gli "open-days" con Astrazeneca, lui è uno dei pochi virologi che ha capito la necessità di mantenere un certo livello di coerenza con le proprie affermazioni quando si deve decidere sulla salute delle persone. La decisione di fare da "CAVIA" per validare un nuovo protocollo vaccinale ancora in fase di sperimentazione (mi riferisco al "mischietto" di vaccini) DEVE essere SOLO soggettiva, a discrezione cioè dell'individuo che si presta VOLONTARIAMENTE a quella stessa sperimentazione, non può e non deve essere imposta da nessuno, tanto meno da un Ministro che in un recente passato ha già dato ampia dimostrazione di essere assolutamente inadeguato, nonché completamente scevro di qualsiasi competenza sull'argomento "salute". E poi: spostare continuamente i limiti di età per coloro che beneficiano di un certo tipo di siero crea solo apprensione, sgomento e perplessità sull'utilizzo di TUTTI i vaccini, non soltanto nei confronti di quello Astrazeneca... Ma è possibile che non l'avete ancora capito?!? Poi non vi lamentate se dovesse crescere il numero dei "no vax" in Italia, ma se ciò dovesse accadere la colpa è tutta vostra, soltanto vostra!

E adesso che succede?! Succede che tutti coloro che hanno fatto una prima dose di Astra Zecca, compresi migliaia di ragazzi giovani che ingenuamente hanno deciso di beneficiare dei famosi "open-days", organizzati all'occorrenza proprio per "smaltire" le dosi di vaccino rimaste inutilizzate, si ritrovano oggi COSTRETTI a completare il ciclo con una seconda dose fatta di un siero completamente diverso da quello inoculato inizialmente... Al momento l'alternativa è solo quella di rinunciare alla seconda dose e quindi di rimanere "mezzi vaccinati", con tutte le conseguenze che questo comporta per la loro vita sociale nei prossimi mesi. E per tranquillizzare questi "poveri sfigati", che saranno COSTRETTI a subire una seconda dose diversa dalla prima (chissà, forse Pfizer, o forse Moderna... insomma un siero qualsiasi, da decidere "a piacere", o chissà con quale altro subdolo criterio, ancora tutto da definire...), ci raccontano che esistono alcuni studi, senza specificare quali, in cui si afferma... che poi tutto sommato... "quasi quasi è meglio fare proprio così", un bel "mischietto" e passa la paura!.. Cioè "sembrerebbe" che un cocktail di due vaccini diversi, ma senza specificare esattamente quali, offrirebbero una forte risposta immunitaria pertanto forse sarebbe addirittura meglio questa soluzione che fare il richiamo con una seconda dose di un siero omogeneo con quello inoculato in origine... Insomma: ci avete cojonato per un anno e mezzo con tutte le puttanate che vi siete inventati e oggi ce volete ancora cojonà!.. Così, come se niente fosse... Ma braaavi! Poi vi lamentate se qualcuno vi manda a cagare!... E se qualcosa va storto?.. E se le cose poi vanno male chissenefrega, vi inventerete un altro comunicato e cambierete di nuovo strategia per l'ennesima volta, tanto a voi non vi tocca mai nessuno, forse nemmeno la Magistratura... Queste cose che capitano oggi in Italia non avvengono da nessun'altra parte al mondo, nemmeno laddove sopravvivono ancora i peggiori regimi comunisti, incancreniti ormai da secoli, e che ogni anno mietono migliaia di vittime inutili a causa della loro stupida arroganza e della loro lucida follia... Che tristezza!

Ma non è mica finita qui... Al di là di questa "COSTRIZIONE" di dover assumere una seconda dose "eterologa", come l'avete già definita voi, grandi "professoroni" iperbolici, c'è pure un altro problemino da considerare: se dopo aver assunto la seconda dose io dovessi sentirmi male per qualche subdolo motivo, ancora tutto da valutare, quale medico sarebbe in grado di curarmi? A quale ospedale dovrei rivolgermi? Se fossi in pericolo di vita quali farmaci potrebbero salvarmi? Con quali sintomi e dopo quanto tempo dovrei cominciare a preoccuparmi? Quanto dovrebbero essere tempestivi i soccorsi per evitare di non lasciarci le penne o per evitare di rimanere invalido per il resto dei miei giorni? Ecco, invece di annoiarci vomitando opinioni a vanvera nei talk-show, perché non ci date delle risposte serie a queste domande? Ma a quanto pare a voi piace molto di più decidere le sorti altrui attraverso i vostri imperdibili comunicati stampa, eventi mediatici quotidiani organizzati all'occorrenza da giornalisti che vi sponsorizzano, magari con delle vere e proprie "IMPOSIZIONI" mascherate da "CONSIGLI", come avete fatto anche stavolta... Ve lo dice uno che, contrariamente a quanto mi era stato assicurato dai medici, è stato piuttosto male dopo la prima iniezione con Astrazeneca (febbre alta, mal di testa, capogiri, dolori dappertutto, ecc.), ma per fortuna soltanto per una manciata di ore... Ma con questa vostra nuova "esoterica" decisione corro il rischio concreto di dover star male pure ad agosto in occasione del richiamo, e che con ogni probabilità sarà fatto con chissà con quale altro "intruglio"... Eh sì, perché ormai non si può più parlare di "siero", da oggi queste parole "cocktail", "mischietto", "mistura", "miscuglio", "beverone" o "brodaglia" diventeranno di uso comune anche quando ci si dovrà vaccinare, grazie a questi nostri super "scienziati", così penosamente irresoluti e dall'indole tanto precaria quanto sconcertante.

P.S.: AGGIORNAMENTO del 22 luglio 2021 - Grazie SOLTANTO alla serietà e alla lungimiranza dell'Assessore alla Salute del Lazio Alessio D'Amato sono riuscito in extremis a farmi fare in anticipo una seconda dose di Astra Zecca dopo 8 settimane anziché 11, quindi per il momento sono riuscito ad evitare la tanto agognata vaccinazione eterologa. Se in ogni Regione italiana esistesse un Assessore alla Salute all'altezza di Alessio D'Amato saremmo senza alcun dubbio un Paese migliore.

 

Atom

Powered by Nibbleblog