The Mozetic Carlo's WEB site

Nel mondo c'è tanta gente che "dice" di saper fare cose straordinarie, ma sono in pochi quelli che le sanno fare realmente...

Li saccenti e li minkioni...

Jun 122021

undefined

Avevo appena finito di scrivere la mia presentazione sulle nuove tecnologie a semiconduttore (GaN, cioè al nitruro di gallio) che potete trovare online, ma anche cliccando QUI, quando mi vedo arrivare la notizia dell'ennesimo pasticcio sulla campagna di vaccinazione: niente più Astrazeneca agli under-60... E io?!? Adesso che mi hanno fatto la prima dose di Astra Zecca che faccio?! La risposta è: niente più Astra Zecca!.. adesso per te, eterno sfigato e ipertassato cittadino italiano, è previsto solo il... "mischietto", cioè quella che in termine tecnico viene definita "la vaccinazione eterologa".

Me cocomeri, dico io... Ma come: dopo aver già detto che tutti i vaccini erano efficaci e sicuri per tutti e senza eccezioni (vedi i comunicati dell'EMA e dell'AIFA) avevate già limitato l'utilizzo del vaccino Astrazeneca destinandolo ai più anziani proprio per evitare inutili rischi... Poi di recente avete programmato gli "open-days" per la vaccinazione a tappeto per tutti i giovani con Astrazeneca (che genialata...), e infine oggi all'improvviso fate di nuovo "dietro front" e tornate a dire che è meglio usare i vaccini a vettore virale solo per gli ultrasessantenni, che fra l'altro sono stati già vaccinati quasi tutti e con altri tipi di vaccino... Ma che vi siete fumati?! Siete forse 'mbriachi de pippe, di crack o di che cosa?! Ma come vi è venuto in mente di cambiare di nuovo le direttive in corso d'opera?.. Questa campagna di vaccinazione ormai sta diventando una barzelletta! Virologi, giornalisti e opinionisti di dubbia fama che appaiono in TV solo per litigare e farsi la guerra fra loro mostrandosi sempre più ridicoli agli occhi della gente... Ma non vi vergognate almeno un pochino?! Carissimi "professoroni", pluri-decorati e pure prezzolati, avete o no il coraggio di guardarvi allo specchio dopo aver già sparato una vagonata di minkiate su tutti i media da almeno un anno a questa parte?!

undefined

L'unico che ha preso le distanze dal Governo per questa ennesima straputtanata del CTS, nonché del nuovo Commissario straordinario per il coordinamento della campagna di vaccinazione, è stato il Prof. Bassetti, l'unico che ha capito la necessità di mantenere un certo livello di coerenza con le proprie affermazioni quando si deve decidere sulla salute delle persone. La decisione di fare da "CAVIA" per validare un nuovo protocollo vaccinale ancora in fase di sperimentazione (mi riferisco al "mischietto" di vaccini) DEVE essere SOLO soggettiva, a discrezione cioè dell'individuo che si presta VOLONTARIAMENTE a quella stessa sperimentazione, non può e non deve essere imposta da nessuno, tanto meno da un Ministro che in un recente passato ha già dato ampia dimostrazione di essere assolutamente inadeguato, nonché completamente scevro di qualsiasi competenza sull'argomento "salute". E poi: spostare continuamente i limiti di età per coloro che beneficiano di un certo tipo di siero crea solo apprensione, sgomento e perplessità sull'utilizzo di TUTTI i vaccini, non soltanto nei confronti di quello Astrazeneca... Ma è possibile che non l'avete ancora capito?!? Poi non vi lamentate se dovesse crescere il numero dei "no vax" in Italia, ma se ciò dovesse accadere la colpa è tutta vostra, soltanto vostra!

E adesso che succede?! Succede che tutti coloro che hanno fatto una prima dose di Astra Zecca, compresi migliaia di ragazzi giovani che ingenuamente hanno deciso di beneficiare dei famosi "open days", organizzati all'occorrenza proprio per "smaltire" le dosi di vaccino rimaste inutilizzate, si ritrovano oggi COSTRETTI a completare il ciclo con una seconda dose fatta di un siero completamente diverso da quello inoculato inizialmente... Al momento l'alternativa è solo quella di rinunciare alla seconda dose e quindi di rimanere "mezzi vaccinati", con tutte le conseguenze che questo comporta per la loro vita sociale nei prossimi mesi. E per tranquillizzare questi "poveri sfigati", che saranno COSTRETTI a subire una seconda dose diversa dalla prima (chissà, forse Pfizer, o forse Moderna... insomma un siero qualsiasi, da decidere "a piacere", o chissà con quale altro subdolo criterio, ancora tutto da definire...), ci raccontano che esistono alcuni studi, senza specificare quali, in cui si afferma... che poi tutto sommato... "quasi quasi è meglio fare proprio così", un bel "mischietto" e passa la paura!.. Cioè "sembrerebbe" che un cocktail di due vaccini diversi, ma senza specificare esattamente quali, offrirebbero una forte risposta immunitaria pertanto forse sarebbe addirittura meglio questa soluzione che fare il richiamo con una seconda dose di un siero omogeneo con quello inoculato in origine... Insomma: ci avete cojonato per un anno e mezzo con tutte le puttanate che vi siete inventati e oggi ce volete ancora cojonà!.. Così, come se niente fosse... Ma braaavi! Poi vi lamentate se qualcuno vi manda a cagare!... E se qualcosa va storto?.. E se le cose poi vanno male chissenefrega, vi inventerete un altro comunicato e cambierete di nuovo strategia per l'ennesima volta, tanto a voi non vi tocca mai nessuno, forse nemmeno la Magistratura... Che tristezza!

Ma non è mica finita qui... Al di là di questa "COSTRIZIONE" di dover assumere una seconda dose "eterologa", come l'avete già definita voi, grandi "professoroni" iperbolici, c'è pure un altro problemino da considerare: se dopo aver assunto la seconda dose io dovessi sentirmi male per qualche subdolo motivo, ancora tutto da valutare, quale medico sarebbe in grado di curarmi? A quale ospedale dovrei rivolgermi? Se fossi in pericolo di vita quali farmaci potrebbero salvarmi? Con quali sintomi e dopo quanto tempo dovrei cominciare a preoccuparmi? Quanto dovrebbero essere tempestivi i soccorsi per evitare di non lasciarci le penne o per evitare di rimanere invalido per il resto dei miei giorni? Ecco, invece di annoiarci vomitando opinioni a vanvera nei talk-show, perché non ci date delle risposte serie a queste domande? Ma a quanto pare a voi piace molto di più decidere le sorti altrui attraverso i vostri imperdibili comunicati stampa, eventi mediatici quotidiani organizzati all'occorrenza da giornalisti che vi sponsorizzano, magari con delle vere e proprie "IMPOSIZIONI" mascherate da "CONSIGLI", come avete fatto anche stavolta... Ve lo dice uno che, contrariamente a quanto mi era stato assicurato dai medici, è stato piuttosto male dopo la prima iniezione con Astrazeneca (febbre alta, mal di testa, capogiri, dolori dappertutto, ecc.), ma per fortuna soltanto per una ventina di ore... Ma con questa vostra nuova "esoterica" decisione corro il rischio concreto di dover star male pure ad agosto in occasione del richiamo, e che con ogni probabilità sarà fatto con chissà con quale altro "intruglio"... Eh sì, perché ormai non si può più parlare di "siero", da oggi queste parole "cocktail", "mischietto", "mistura", "miscuglio", "beverone" o "brodaglia" diventeranno di uso comune anche quando ci si dovrà vaccinare, grazie a questi nostri super "scienziati", così penosamente irresoluti e dall'indole tanto precaria quanto sconcertante.

 

Mottarone: altra vergognosa mattanza

May 262021

undefined

Oggi, dopo i primi interrogatori, scopriamo che qualcuno che gestisce l'impianto della funivia Stresa-Mottarone ha deciso di manomettere intenzionalmente il freno di emergenza di una delle due cabine causando la morte di 14 persone e il ferimento grave di un bimbo che ha perso per sempre la sua famiglia e che senza dubbio avrà una vita segnata. E quale sarebbe il motivo? Beh stanotte, sempre "quel qualcuno", pare che abbia ammesso di aver agito così perché in seguito alla pandemia in cassa non c'erano soldi sufficienti per poter eseguire una adeguata manutenzione dell'impianto che aveva presentato malfunzionamenti e improvvisi blocchi del sistema trainante fin dalla prima riapertura, e cioè dal 26 aprile ultimo scorso. E ha tirato in ballo altri due individui, due alti dirigenti responsabili di quella stessa funivia, che ovviamente prendono le distanze dalle accuse e si autoproclamano innocenti perché ignari di queste scellerate manomissioni... Quindi per quasi un mese quella cabina ha portato con se molte decine, forse centinaia di persone ogni giorno avanti e indietro fra Stresa e Mottarone completamente ignare di aver corso un serio pericolo per la propria vita.

Pertanto non si tratta di una fatalità, come si era ipotizzato in un primo momento, si tratta di un cocktail micidiale fatto di gente assolutamente priva di scrupoli da una parte e di una probabile carenza cronica di soldi o di obiettivi economici dall'altra. L'unione di queste due realtà così pericolose provoca inevitabilmente dei disastri nel breve-medio periodo, esattamente ciò che è già accaduto di recente a Genova con il crollo del Ponte Morandi, anche in quel caso infatti si sta delineando uno scenario che mostra, nella sua agghiacciante interezza, l'avidità di gestori senza scrupoli ai vertici di un sistema ideato esclusivamente per produrre soldi ai danni di poveri ignari utenti che inconsapevolmente rischiano la vita ogni giorno usufruendo di strutture pubbliche che invece dovrebbero sempre garantire loro l'assoluta sicurezza e incolumità.

undefined

In questo caso quindi non si può parlare di "omicidio colposo plurimo" perché quei gestori erano consapevoli di aver messo a repentaglio la vita di tanta gente pur di continuare ad incassare proventi economici malgrado i continui segnali di malfunzionamento che quell'impianto aveva mostrato in più di una occasione. Non mi sorprenderebbe infatti se l'accusa nei loro confronti possa aggravarsi al punto da diventare quella di "omicidio di primo grado", però anche in questo caso secondo me è molto difficile che gente senza scrupoli, come questi pericolosi soggetti, possa un giorno arricchirsi di un maggior senso di responsabilità anche dopo aver affrontato un lungo periodo di carcere. Questi personaggi avrebbero bisogno di pene molto più severe per arrivare a capire che nella vita bisogna avere più consapevolezza delle proprie azioni, e soprattutto che bisogna avere più rispetto della vita altrui, anche a costo di rimetterci molti soldi se necessario. I soldi vanno e vengono, la vita di una persona è molto più preziosa dei soldi, la vita è una, ed è una soltanto!.. Ed è proprio per questo motivo che va sempre rispettata. Se tu, inopportuno tecnico/gestore scevro di ogni moralità, non sei in grado di capire questi semplici valori dammi retta, è meglio che cambi mestiere: facci un favore, levati dai coglioni e sparisci, vai a vendere cipolle al mercato, sempre se ti riesce, forse lì farai molti meno danni di quelli che hai già combinato...

In realtà se riflettete siamo circondati da gente priva di scrupoli, basta osservare quanti sono quelli che regolarmente violano il codice stradale... Ad esempio sono dei veri "campioni di moralità" anche quelli che guidano ubriachi o sotto l'effetto di stupefacenti, quelli che parcheggiano tranquillamente sui posti riservati ai portatori di handicap, quelli che ti sorpassano a destra sulla corsia di emergenza per arrivare prima, oppure quelli che azzardano una pericolosa inversione a "U" su una statale o, peggio, su una autostrada. Questa è tutta gente assolutamente priva di scrupoli nei confronti di chiunque, anche nei confronti dei propri parenti o amici, e purtroppo il mondo è pieno di questi personaggi. Però se questi soggetti riescono anche ad occupare posizioni dirigenziali, che quindi possono incidere sulla qualità della vita e/o sulla sicurezza di altra gente, allora tutto diventa molto più pericoloso, esattamente come è avvenuto nel caso della funivia Stresa-Mottarone.

Ecco, anche per questi personaggi che vivono costantemente col più profondo disprezzo della vita del prossimo io sarei favorevole al ripristino delle pene corporali in Italia. Mi dispiace essere costretto a scrivere queste cose perché sono sempre stato contrario a ogni forma di abuso, di violenza o di persecuzione, ma in questo caso purtroppo devo fare una eccezione; di fronte a certi episodi che coinvolgono la vita di molte famiglie non è possibile rimanere indifferenti o insensibili. Attenzione: qui si sta parlando solo di "punizioni" e NON di "torture", quest'ultimo è un reato grave e tale deve rimanere. Le pene corporali invece dovrebbero essere tali da provocare un dolore fisico intenso, prolungato e reiterato più e più volte a discrezione del Giudice per un periodo relativamente breve e congiuntamente alla reclusione, ma senza provocare impedimenti o menomazioni.

Alcuni Paesi ancora oggi usano la frusta per infliggere questo tipo di pena (così rimangono anche i segni che aiutano a ricordare tali sofferenze), noi consideriamo questi Paesi "retrogradi" e "incivili", ma secondo me, invece, quei Popoli hanno già capito molto prima di noi che per certa gente il carcere non ha alcun effetto rieducativo, soprattutto nei confronti di alcune categorie di delinquenti, molti di essi infatti iniziano a capire seriamente di aver sempre sbagliato il proprio atteggiamento nei confronti del prossimo soltanto dopo aver provato un vero e intenso dolore fisico sul proprio corpo, magari anche in più occasioni, questo è l'unico modo per costringerli a cambiare radicalmente il proprio stile di vita nonché il loro modo di relazionarsi con gli altri. Poi, per i più irriducibili (e secondo me si tratta solo di poche anime perse) non rimane da fare altro che sbatterli in galera e buttare via la chiave.

 

Atom

Powered by Nibbleblog