The Mozetic Carlo's WEB site

Nel mondo c'è tanta gente che "dice" di saper fare cose straordinarie, ma sono in pochi quelli che le sanno fare realmente...

Li saccenti e li minkioni...

Jun 122021

undefined

Avevo appena finito di scrivere la mia presentazione sulle nuove tecnologie a semiconduttore (GaN, cioè al nitruro di gallio), quando mi vedo arrivare la notizia dell'ennesimo pasticcio sulla campagna di vaccinazione: niente più Astrazeneca agli under-60... E io?!? Adesso che mi hanno fatto la prima dose di Astra Zecca che faccio?! La risposta è: niente più Astra Zecca!.. adesso per te, eterno sfigato e ipertassato cittadino italiano, è previsto solo il... "mischietto", cioè quella che in termine tecnico viene definita "la vaccinazione eterologa".

Me cocomeri, dico io... Ma come: dopo aver già detto che tutti i vaccini erano efficaci e sicuri per tutti e senza eccezioni (vedi i comunicati dell'EMA e dell'AIFA) avevate già limitato l'utilizzo del vaccino Astrazeneca destinandolo ai più anziani proprio per evitare inutili rischi... Poi di recente avete programmato gli "open-days" per la vaccinazione a tappeto per tutti i giovani con Astrazeneca (che genialata...), e infine oggi all'improvviso fate di nuovo "dietro front" e tornate a dire che è meglio usare i vaccini a vettore virale solo per gli ultrasessantenni, che fra l'altro sono stati già vaccinati quasi tutti e con altri tipi di vaccino... Ma che vi siete fumati?! Siete forse 'mbriachi de pippe, di crack o di che cosa?! Ma come vi è venuto in mente di cambiare di nuovo le direttive in corso d'opera?.. Questa campagna di vaccinazione ormai sta diventando una barzelletta! Virologi, giornalisti e opinionisti di dubbia fama che appaiono in TV solo per litigare e farsi la guerra fra loro mostrandosi sempre più ridicoli agli occhi della gente... Ma non vi vergognate almeno un pochino?! Carissimi "professoroni", pluri-decorati e pure prezzolati, avete o no il coraggio di guardarvi allo specchio dopo aver già sparato una vagonata di minkiate su tutti i media da almeno un anno a questa parte?!

undefined

Il Prof. Bassatti è stato l'unico che ha preso le dovute distanze dal Ministero della salute (che da oltre un anno e mezzo alterna fasi che vanno dal comico al ridicolo) per questa ennesima straputtanata del CTS che ha promosso gli "open-days" con Astrazeneca, lui è uno dei pochi virologi che ha capito la necessità di mantenere un certo livello di coerenza con le proprie affermazioni quando si deve decidere sulla salute delle persone. La decisione di fare da "CAVIA" per validare un nuovo protocollo vaccinale ancora in fase di sperimentazione (mi riferisco al "mischietto" di vaccini) DEVE essere SOLO soggettiva, a discrezione cioè dell'individuo che si presta VOLONTARIAMENTE a quella stessa sperimentazione, non può e non deve essere imposta da nessuno, tanto meno da un Ministro che in un recente passato ha già dato ampia dimostrazione di essere assolutamente inadeguato, nonché completamente scevro di qualsiasi competenza sull'argomento "salute". E poi: spostare continuamente i limiti di età per coloro che beneficiano di un certo tipo di siero crea solo apprensione, sgomento e perplessità sull'utilizzo di TUTTI i vaccini, non soltanto nei confronti di quello Astrazeneca... Ma è possibile che non l'avete ancora capito?!? Poi non vi lamentate se dovesse crescere il numero dei "no vax" in Italia, ma se ciò dovesse accadere la colpa è tutta vostra, soltanto vostra!

E adesso che succede?! Succede che tutti coloro che hanno fatto una prima dose di Astra Zecca, compresi migliaia di ragazzi giovani che ingenuamente hanno deciso di beneficiare dei famosi "open-days", organizzati all'occorrenza proprio per "smaltire" le dosi di vaccino rimaste inutilizzate, si ritrovano oggi COSTRETTI a completare il ciclo con una seconda dose fatta di un siero completamente diverso da quello inoculato inizialmente... Al momento l'alternativa è solo quella di rinunciare alla seconda dose e quindi di rimanere "mezzi vaccinati", con tutte le conseguenze che questo comporta per la loro vita sociale nei prossimi mesi. E per tranquillizzare questi "poveri sfigati", che saranno COSTRETTI a subire una seconda dose diversa dalla prima (chissà, forse Pfizer, o forse Moderna... insomma un siero qualsiasi, da decidere "a piacere", o chissà con quale altro subdolo criterio, ancora tutto da definire...), ci raccontano che esistono alcuni studi, senza specificare quali, in cui si afferma... che poi tutto sommato... "quasi quasi è meglio fare proprio così", un bel "mischietto" e passa la paura!.. Cioè "sembrerebbe" che un cocktail di due vaccini diversi, ma senza specificare esattamente quali, offrirebbero una forte risposta immunitaria pertanto forse sarebbe addirittura meglio questa soluzione che fare il richiamo con una seconda dose di un siero omogeneo con quello inoculato in origine... Insomma: ci avete cojonato per un anno e mezzo con tutte le puttanate che vi siete inventati e oggi ce volete ancora cojonà!.. Così, come se niente fosse... Ma braaavi! Poi vi lamentate se qualcuno vi manda a cagare!... E se qualcosa va storto?.. E se le cose poi vanno male chissenefrega, vi inventerete un altro comunicato e cambierete di nuovo strategia per l'ennesima volta, tanto a voi non vi tocca mai nessuno, forse nemmeno la Magistratura... Queste cose che capitano oggi in Italia non avvengono da nessun'altra parte al mondo, nemmeno laddove sopravvivono ancora i peggiori regimi comunisti, incancreniti ormai da secoli, e che ogni anno mietono migliaia di vittime inutili a causa della loro stupida arroganza e della loro lucida follia... Che tristezza!

Ma non è mica finita qui... Al di là di questa "COSTRIZIONE" di dover assumere una seconda dose "eterologa", come l'avete già definita voi, grandi "professoroni" iperbolici, c'è pure un altro problemino da considerare: se dopo aver assunto la seconda dose io dovessi sentirmi male per qualche subdolo motivo, ancora tutto da valutare, quale medico sarebbe in grado di curarmi? A quale ospedale dovrei rivolgermi? Se fossi in pericolo di vita quali farmaci potrebbero salvarmi? Con quali sintomi e dopo quanto tempo dovrei cominciare a preoccuparmi? Quanto dovrebbero essere tempestivi i soccorsi per evitare di non lasciarci le penne o per evitare di rimanere invalido per il resto dei miei giorni? Ecco, invece di annoiarci vomitando opinioni a vanvera nei talk-show, perché non ci date delle risposte serie a queste domande? Ma a quanto pare a voi piace molto di più decidere le sorti altrui attraverso i vostri imperdibili comunicati stampa, eventi mediatici quotidiani organizzati all'occorrenza da giornalisti che vi sponsorizzano, magari con delle vere e proprie "IMPOSIZIONI" mascherate da "CONSIGLI", come avete fatto anche stavolta... Ve lo dice uno che, contrariamente a quanto mi era stato assicurato dai medici, è stato piuttosto male dopo la prima iniezione con Astrazeneca (febbre alta, mal di testa, capogiri, dolori dappertutto, ecc.), ma per fortuna soltanto per una manciata di ore... Ma con questa vostra nuova "esoterica" decisione corro il rischio concreto di dover star male pure ad agosto in occasione del richiamo, e che con ogni probabilità sarà fatto con chissà con quale altro "intruglio"... Eh sì, perché ormai non si può più parlare di "siero", da oggi queste parole "cocktail", "mischietto", "mistura", "miscuglio", "beverone" o "brodaglia" diventeranno di uso comune anche quando ci si dovrà vaccinare, grazie a questi nostri super "scienziati", così penosamente irresoluti e dall'indole tanto precaria quanto sconcertante.

P.S.: AGGIORNAMENTO del 22 luglio 2021 - Grazie SOLTANTO alla serietà e alla lungimiranza dell'Assessore alla Salute del Lazio Alessio D'Amato sono riuscito in extremis a farmi fare in anticipo una seconda dose di Astra Zecca dopo 8 settimane anziché 11, quindi per il momento sono riuscito ad evitare la tanto agognata vaccinazione eterologa. Se in ogni Regione italiana esistesse un Assessore alla Salute all'altezza di Alessio D'Amato saremmo senza alcun dubbio un Paese migliore.

 

Atom

Powered by Nibbleblog